Animali maltrattati: furetto legato in un parco di Rubiera

Reggio Emilia,

9 settembre 2010. Caso di maltrattamento sugli animali a Rubiera. Qualcuno ha legato un furetto alla rete di recinzione di un parco pubblico. L’animale ormai allo stremo delle forze, sanguinante per le lesioni al collo dovute ai tentativi disperati di liberarsi dalla stretta corda con la quale era stato legato è stato trovato nei giorni scorsi da una signora mentre stava passeggiando di primo mattino con il proprio cane.Dopo avere liberato l’animale, la donna lo ha portato da un veterinario che a sua volta, dopo le prime cure, ha chiamato i volontari del centro fauna selvatica “Il Pettirosso” di Modena. Ora il furetto è assistito dal personale del centro in attesa di adozione.La signora ha presentato denuncia contro ignoti per maltrattamento e abbandono dell’animale. Sottospecie della puzzola europea, il furetto è considerato un animale domestico che difficilmente riesce a sopravvivere se lasciato in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *