Cani e glaucoma: come individuare i sintomi

Cani e glaucoma: come individuare i sintomi

Il glaucoma è una patologia molto complessa che può colpire anche il cane: in particolare, alcune razze che ne sono predisposte. Si manifesta sempre alla fine del percorso degenerativo e può condurre il quadrupede alla cecità, per questo è importante captarne per tempo i segnali e i sintomi. Può giungere come conseguenza di altre malattie, oppure per cause secondarie o tramite l’ereditarietà genetica. Può manifestarsi in modo acuto o cronico, per questo è indispensabile agire per tempo e con il supporto di un veterinario.

Cos’è il glaucoma

Il glaucoma è dato da una pressione eccessiva del liquido intraoculare nelle zone interne dell’occhio, la sua intensità può danneggiare anche retina e nervo ottico. La parte interna dell’occhio spesso sintetizza i liquidi con tempistiche lente, drenandoli in un secondo momento. Il glaucoma accelera questo procedimento senza una completa eliminazione degli stessi, così da favorire la pressione all’interno dell’occhio. Può essere di tipo primario ovvero ereditario, in particolare per alcune razze come Cocker Spaniel, Basset Hounds, Shiba Inus, Huskies, Chow-Chow e Shar-Peis. Mentre quando è di tipo secondario è dato da un blocco interno all’occhio che interrompe la fase di drenaggio.

Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *