Giornata Nazionale dei Nonni: per nonni e bambini gli amici a quattro zampe fanno bene alla famiglia!
Published On 29 settembre 2017 » 112 Views» By Marco Anelli »
 0 stars
Registrati to vote!

Milano, 29 settembre 2017 – Nonno Severino arriva a casa contento insieme al nipote dopo la scuola ma nessuno dei presenti si accorge di loro. Tutti sono impegnati in altro: la mamma lavora concentrata al computer, la sorella suona la chitarra a tutto volume, il papà discute animosamente al telefono e poi litiga con la moglie. Come ogni giorno, c’è tanto rumore ma poca comunicazione. Il giorno dopo il nonno porta a casa Laska, una deliziosa cagnolina di pochi mesi che nel giro di un attimo catalizza l’attenzione di tutta la famiglia, contribuendo a portare gioia e armonia.

È questa la trama del video realizzato da PURINA – azienda di riferimento del settore petcare in Italia – per lanciare la 13^ edizione di A Scuola di Petcare®, la Campagna Educativa Nazionale nata nel 2004 e realizzata in collaborazione con Giunti Progetti Educativi e Scivac (Società Culturale Italiana Veterinari Animali da Compagnia) e con il patrocinio di ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani).

La ricerca “Nonni, bambini e pet: una relazione di alto valore formativo” by Osservatorio PURINA – Insieme è meglio

Consapevole dunque del ruolo chiave che i nonni rivestono in generale nella società e, nello specifico, nell’educazione dei bambini, in occasione della Giornata Nazionale dei Nonni, il nuovo Osservatorio PURINA – Insieme è meglio presenta i dati di un sondaggio[1] che ha indagato le opinioni di 200 nonni e 200 bambini[2] rispetto alla relazione nonni-pet-nipoti.

Dalla ricerca emerge quanto i pet svolgano una funziona aggregante, dato confermato dal 48% dei bambini e dal 54% dei nonni: come dimostra anche il video di Laska, infatti, un animale da compagnia rende la famiglia più unita, spingendo i componenti a trascorrere più tempo insieme. Il 70% dei bambini ha inoltre dichiarato che insieme ai pet crescono i momenti di gioia e lo stesso è affermato anche dal 60% dei nonni intervistati.

Questo vissuto è spesso talmente sentito da portare a considerare il pet un vero e proprio membro della famiglia (per il 48% dei bambini e il 72% dei nonni).

La survey evidenzia anche la significativa presenza che hanno oggi i nonni nella vita quotidiana dei nipoti e come questo tempo diventi un’opportunità per condividere momenti anche con i pet ed imparare a prendersi cura di loro: il 46% dei bambini ha infatti dichiarato di trascorrere ogni giorno del tempo insieme al suo pet e ai propri nonni. Lo stesso dato è confermato dal 52% dei nonni che allo stesso modo, ogni giorno, condividono momenti speciali con i propri animali e nipoti.  

Ed ecco che tra le attività svolte insieme ai propri pet, il 50% dei nonni evidenzia il prendersi cura dei propri nipoti e, in particolare, l’82% dichiara di insegnare loro il rispetto per gli animali. Questo tempo trascorso insieme rappresenta dunque anche un’opportunità per sviluppare valori positivi (62%), dimostrare di essere responsabili (52%), passare meno tempo davanti a TV/videogame (47%) e far crescere la creatività (29%).

“Questa ricerca conferma quello in cui crediamo da sempre: quando gli animali da compagnia e le persone stanno insieme, la vita si arricchisce, e prendersi cura di un animale ha svariati effetti positivi, in particolare sui bambini, a cui i pet trasmettono importanti lezioni di vita, come il senso di responsabilità, l’espressione dell’affetto, il rispetto delle regole” spiega Marco Travaglia, Direttore Generale di Purina Sud Europa. “Con “A Scuola di Petcare” vogliamo offrire al maggior numero possibile di bambini la possibilità di imparare i principi base del PetCare per interagire con gli animali in maniera rispettosa, preparandoli a diventare i proprietari responsabili di domani”. 

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *