INVITO CONFERENZA-DIBATTITO LEAL "ALLEVAMENTI INTENSIVI: LE VERITA' SCOMODE" TRA ETICA AMBIENTE E SALUTE

INVITO CONFERENZA-DIBATTITO LEAL "ALLEVAMENTI INTENSIVI: LE VERITA' SCOMODE" TRA ETICA AMBIENTE E SALUTE

LEAL Lega Antivivisezionista organizza sabato 3 febbraio a Ferrara la conferenza-dibattito “Allevamenti intensivi: le verità scomode”. Centro Promozione Sociale Acquedotto, Corso Isonzo 42/a, dalle ore 15.30. Ingresso libero.

Relatori On. Paolo Bernini portavoce alla Camera M5S, On. Mirko Busto portavoce alla Camera M5S, Maurizio Poletti, membro dell’Osservatorio Civico “Ora tocca a noi”, Gian Marco Prampolini presidente LEAL Lega Antivivisezionista.


La conferenza è stata organizzata per dare modo ai cittadini di confrontarsi con le problematiche relative agli allevamenti intensivi che da tempo stanno creando nella zona gravi problemi ambientali e di salute per gli abitanti.

Sono davvero numerosi e impattanti gli allevamenti che negli ultimi anni si sono creati in queste zone: la sola Società “Biopig” di Cascone sta inquinando la Pianura Padana tra le province di Modena, Ferrara e Mantova con i suoi insediamenti zootecnici; altri progetti sono in attesa di approvazione.

Durante la conferenza, che sarà registrata e postata sul web, verranno trattati i vari aspetti degli allevamenti: etico, in quanto la vita degli animali prigionieri di questi lager è terrificate e caratterizzata da altissimi livelli di sofferenza; ambientale, aria, acqua, suolo subiscono pesanti compromissioni date dal pesantissimo impatto che gli allevamenti intensivi hanno sull’ambiente; sociale, dal momento che si riscontrano reali danni per la salute collettiva sia per chi, vivendo in prossimità di questi impianti, è costretto a respirare sostanze tossiche, sia per chi, nutrendosi della carne di questi animali sviluppa quella che viene denominata antibiotico-resistenza e altre patologie.

LEAL si è battuta in prima linea contro queste realtà: per il Maxi Allevamento di Finale Emilia in provincia di Modena contro la cui realizzazione ha presentato 70.000 firme a Regione e Comuni interessati, ed anche per il Maxi Allevamento da 50.000 maiali a Zerbinate LEAL ha promosso una petizione online.

Maria Cristina Testi, responsabile di LEAL Modena e Stefania Corradini, responsabile LEAL Bologna e Ferrera che hanno organizzato la conferenza, dichiarano in una nota congiunta: “Ci auguriamo che alla conferenza, che lascerà ampio spazio al dibattito, partecipino numerosi cittadini, per conoscere, per chiarire dubbi e per non subire come è accaduto in passato scelte scellerate dettate da interessi economici capaci di calpestare i diritti dei cittadini e degli animali. La nostra conferenza è organizzata per dare a tutti informazioni su cosa può significare per la salute e il territorio un allevamento di questa entità. Durante la conferenza non verrà tralasciato l’aspetto etico riferito al concetto stesso di allevamento. Un aspetto importante per LEAL che persegue e diffonde uno stile di vita vegan nel rispetto per ogni forma di vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *