Lascia il cane malato a morire chiuso in bagno. Non andrà in carcere

Amici di CGTV, una donna sofferente di problemi di alcolismo non andrà in carcere per aver lasciato morire di fame e sete il proprio cane dopo averlo chiuso in un minuscolo bagno. La notizia è stata riportata dalle scorse ore dal quotidiano inglese Daily Mail che racconta come la 23enne Laura Shaw, madre di due bambini, ha abbandonato a sé stessa la cagnolina Lulu per sei settimane, dopo averla chiusa a chiave in uno dei due bagni di casa. Per la Shaw non si prospetta alcuna permanenza in carcere. Tuttavia, non potrà più detenere animali per i prossimi dieci anni.Clicca QUI per leggere intero articolo

2 Responses

    Spero che faccia una bruttissima fine questa donna, come quella che ha fatto fare al suo cane.

    L’OMICIDIO DI UN ANIMALE DEVE ESSERE TRATTATO E PUNITO COME QUELLO DI UN ESSERE UMANO. SENZA MA E SENZA FORSE. PENE DURISSIME CARCERE E MULTE SALATISSIME. AUGURO A QUESTA DONNACCIA UN MONDO DI MALE. MM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *