Pillole di Salute: ARMONIA, Alimentazione ed Equilibrio

Pillole di Salute: ARMONIA, Alimentazione ed Equilibrio

pilloledisaluteAmici di CGTV prosegue la rubrica PILLOLE DI SALUTE con il Dott. Sergio Canello Medico Veterinario. Fondatore e Responsabile Ricerca e Sviluppo SANYpet.

Oggi parliamo di Armonia, alimentare con equilibrio i nostri amici animali ma come?

  • Alimentazione ed equilibrio 

L’obiettivo di una relazione sana e consapevole uomo animale deve essere supportato e favorito da una precisa attenzione all’alimentazione del cane: rito essenziale e quotidiano di cui solo il suo proprietario può esserne il mediatore e tradurlo in scelta responsabile.

Una nutrizione sana, completa ed equilibrata assume, così, un ruolo fondamentale quale componente attiva alla realizzazione del benessere animale, in una chiave tesa al miglioramento del suo equilibrio psico-fisico quale presupposto per una migliore relazione uomo-animale.

  •  Il ruolo degli inquinanti sul comportamento

Se gli alimenti sono contaminati da residui farmacologici tossici e/o poveri di principi nutritivi fondamentali, l’obiettivo non potrà essere realizzato. Purtroppo, è proprio la presenza di residui tossici dell’ossitetraciclina, farmaco largamente ma legalmente utilizzato nell’allevamento intensivo, a provocare numerosi processi infiammatori. Cani e gatti che si cibano di alimenti che contengono carni derivanti da allevamento intensivo, possono frequentemente manifestare otiti, dermatiti, piodermiti, congiuntiviti, gastriti, enteriti, gengiviti, stomatiti, tutti a evoluzione cronica o ricorrente. Contemporaneamente, si sono evidenziati anche comportamenti inusuali, molti dei quali collegati all’ansia (impulsività, imprevedibilità, eccitabilità, disturbi della socializzazione, aggressività, paura, distruttività se lasciati soli, leccamento della zampa, abbaio continuo). Proprio degli studi in corso in una Facoltà di Veterinaria italiana fanno ipotizzare che questi residui farmacologici vadano a influenzare i meccanismi di sintesi di alcuni neurotrasmettitori, tra cui la serotonina e la melatonina, provocando i comportamenti alterati appena descritti.

In alcuni soggetti è stata già osservata la regressione anche di altri disturbi comportamentali legati allo squilibrio dei neurotrasmettitori, specie un’esagerata tendenza alla dominanza.

  •  L’importanza dei fitoterapici

Un ruolo fondamentale lo giocano i fitoterapici. Frutti e piante medicinali titolate e standardizzate, scelti accuratamente fra l’enorme e ancora pochissimo sfruttato patrimonio naturale del regno vegetale, sono utilissimi per un triplice fine:

beneficiare delle loro proprietà antiossidanti, caratteristica indispensabile per depurare quotidianamente l’organismo dalla formazione abnorme di radicali liberi, vera e propria spazzatura prodotta dall’impossibilità dell’organismo di “smontare” le molteplici molecole chimiche presenti in tutte le fonti alimentari;

usufruire delle loro proprietà antinfiammatorie naturali;

aiutare il sistema immunitario a riprendere il pieno controllo delle proprie funzioni, alterate proprio dal ruolo tossico di precisi inquinanti.

FORZA10 Armonia è l’alimento nutraceutico studiato dal Centro Ricerca e Sviluppo SANYpet per contribuire al raggiungimento e al mantenimento dell’equilibrio psicofisico del cane. Sfrutta l’azione sinergica dei nutrienti privi dei residui sopra citati, un adeguato e bilanciato rapporto Omega3/Omega6 e un pool di fitoterapici identificato come il più idoneo e mirato al riequilibrio comportamentale.Un’adeguata alimentazione sta alla base del mantenimento dell’equilibrio psicofisico del cane. I preziosi principi naturali aggiunti permettono un visibile miglioramento dei fisiologici meccanismi dei diversi apparati.

 Oltre un centinaio di prove cliniche sinora effettuate anche da parte di vari operatori SIUA (Scuola Interazione Uomo Animale), ha evidenziato un’azione rapidissima di FORZA10 Armonia (15/20 giorni) sulle dinamiche dell’ansia, permettendo agli animali che lo utilizzano una regressione parziale o totale dei disturbi del comportamento. Solo una forte tossicità dell’ossitetraciclina sull’organismo può giustificare, nel momento in cui viene eliminata dall’alimentazione ogni possibile fonte di assunzione, una modificazione così evidente e rapida dei sintomi correlati all’ansia.

Alla prossima Pillola di Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *