Quando il terapista è un pastore svizzero, ad Arenzano primo progetto di Pet Therapy nella cura della Sla

Quando il terapista è un pastore svizzero, ad Arenzano primo progetto di Pet Therapy nella cura della Sla

Genova. Due pastori svizzeri bianchi che si sono trasformati in terapisti, adattandosi alla vita di reparto entrando in palestra e diventando parte di un equipe medica completa. Sono loro, infatti, i protagonisti principali del progetto “Confido: quattro zampe in corsia” sviluppato dal Centro Clinico NeMO di Arenzano, grazie a un’idea di Mondovicino Outlet Village, in collaborazione con la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus. Si tratta del primo progetto scientifico di Terapia Assistita con il cane, in grado di dare benefici fisici e psicologici ai pazienti affetti da SLA e da malattie neuromuscolari, i cui primi risultati saranno presentati al Simposio Internazionale di Boston.

leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *