Quando il terapista è un pastore svizzero, ad Arenzano primo progetto di Pet Therapy nella cura della Sla
Published On 24 novembre 2017 » 83 Views» By Marco Anelli »
 0 stars
Registrati to vote!

Genova. Due pastori svizzeri bianchi che si sono trasformati in terapisti, adattandosi alla vita di reparto entrando in palestra e diventando parte di un equipe medica completa. Sono loro, infatti, i protagonisti principali del progetto “Confido: quattro zampe in corsia” sviluppato dal Centro Clinico NeMO di Arenzano, grazie a un’idea di Mondovicino Outlet Village, in collaborazione con la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus. Si tratta del primo progetto scientifico di Terapia Assistita con il cane, in grado di dare benefici fisici e psicologici ai pazienti affetti da SLA e da malattie neuromuscolari, i cui primi risultati saranno presentati al Simposio Internazionale di Boston.

leggi intero articolo

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *