Quando la speranza diventa una bufala: i presunti 55 anni di carcere al torturatore di animali

Quando la speranza diventa una bufala: i presunti 55 anni di carcere al torturatore di animali

kiaRiportiamo quanto scritto dai nostri amici di All4Animal, sempre attivi su questa vicenda, riguardo il caso Kyia/Puppy Doe e i presunti 55 anni di carcere al torturatore di animali..

Di fatto, le ultime news provenienti da Boston segnalano che Radoslaw Czerkawski è stato sottoposto ad una udienza preliminare lo scorso 29 ottobre, durante la quale si è proclamato innocente, e che sarà risentito in corte durante una seconda udienza stabilita per il prossimo 20 dicembre 2013. Al momento attuale, l’uomo si trova detenuto in custodia cautelare su cauzione di mezzo milione di dollari, ed è in attesa di essere ascoltato in corte anche se le prove sulla sua colpevolezza sembrano essere schiaccianti. Gli attivisti per i diritti animali hanno, in questo senso, indetto una manifestazione proprio per il giorno dell’udienza e proprio di fronte al tribunale, per ribadire la propria richiesta di “tolleranza zero” in casi come questi. Di fatto, va anche precisato che Czerkawski si trova negli Stati Uniti con un visto turistico scaduto e che, essendo di nazionalità polacca, potrebbe persino essere espatriato proprio in Polonia una volta che la condanna sarà emessa (con conseguente e quantomeno lecito dubbio sull’applicazione della pena carceraria, quale che sia).

Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *