“Se questo è un cane”: le guardie zoofile OIPA di Teramo sequestrano un cane detenuto in condizioni di grave maltrattamento, IL VIDEO

La cagnolina, legata a catena, era denutrita, malata e ferita

Amici di CGTV a seguito di una segnalazione il nucleo di guardie zoofile OIPA di Teramo ha effettuato un controllo presso un’abitazione privata di Controguerra (TE).

Nel cortile dell’abitazione è stata ritrovata una cagnolina, visibilmente spaventata e sofferente tanto che si rifiutava di uscire dalla piccola e malridotta casetta di legno adibita a cuccia. Nonostante riuscisse a muoversi a malapena, era legata ad una catena e mostrava un’evidente frattura mai curata alla zampa che, infatti, era impossibilitata ad appoggiare.


Come se già la sua dignità non fosse abbastanza calpestata, il suo cibo era buttato sui suoi stessi escrementi. Tutto, nelle condizioni in cui era tenuta, lasciava trasparire il disprezzo che le veniva rivolto, tanto che i proprietari non la chiamavano neanche per nome e non erano in grado di fornire nessuna informazione sulla sua storia e sulla sua salute.

Viste le condizione di detenzione incompatibili con la natura dell’animale e produttive di gravi sofferenze, il proprietario è stato denunciato per violazione dell’art. 727 del Codice Penale e Minnie, così è stata ribattezzata,  è stata posta sotto sequestro.

I successivi accertamenti veterinari hanno evidenziato che l’animale, oltre a presentare forte denutrizione a una zampa ormai deformata per la mancata cura di una vecchia frattura causata forse da un calcio ricevuto, era affetto da dolori articolari, grave stomatite e dermatite.

“Le condizioni in cui versava Minnie al momento del ritrovamento erano davvero terribili, tanto che ci siamo chiesti “se questo è un cane”  – ha commentato Emidio Marsili, Coordinatore delle Guardie zoofile OIPA Teramo e provincia – Ora è stata curata, sta meglio e avrà il futuro che merita, ma la sua storia è l’ennesima conferma degli abissi di crudeltà a cui può arrivare l’uomo. Ringraziamo la Procura della Repubblica di Teramo per aver contributo a scrivere un lieto fine per questa storia.”

Per visionare ulteriori immagini e video http://www.guardiezoofile.info/2013/teramo-minnie.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *