Sterminio di cani in Ucraina, nulla è cambiato

Amici di CGTV, da quando, il 6 luglio scorso, si sono spente le luci sugli Europei di calcio a Kiev, capitale dell’Ucraina, le indicibili violenze perpetrate sui randagi del Paese ex sovietico non fanno più notizia. Ma Andrea Cisternino, ex delegato Oipa in Ucraina, fotografo di professione e animalista convinto, a Kiev ci vive e continua ad assistere all’eccidio dei cani. 

Clicca QUI per leggere intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *