Tortura un gattino e posta il video su Facebook: sconterà 1 anno di carcere

Tortura un gattino e posta il video su Facebook: sconterà 1 anno di carcere

gattotorturatoAmici di CGTV, sul web impazzano i video di gattini, momenti teneri che fanno stringere il cuore. Ma quelli postati su Facebook da Farid Ghilas, 24enne di Marsiglia, hanno scatenato ira e indignazione di tutto il mondo. Nei filmati si vedeva il francese torturare un micio di soli 5 mesi. Nel primo video il ragazzo divertito lanciava il gattino Oscar in aria verso un grande cespuglio. Nel secondo rideva mentre lo scagliava con violenza contro un muro. La Fondazione Brigitte Bardot, un gruppo per la tutela degli aniamli, ha raccolto più di 280 mila firme da consegnare al presidente Francois Hollande per non far passare impunito tale ignobile gesto. Poi lunedì la condanna. Farid, che ha già 8 denunce per violenza, dovrà scontare un anno di carcere senza condizionale con il divieto assoluto di possedere animali domestici. L’uomo non ha dato alcuna spiegazione chiara di ciò che lo ha spinto ad abusare del gattino Oscar: “Non so cosa mi sia preso, ho fatto il cretino, mi dispiace” ha dichiarato mentre il video veniva proiettato in tribunale. Il presidente della Società per la protezione degli animali di Marsiglia ha dichiarato: “Dobbiamo dare l’esempio per tutti coloro che torturano gli animali”. Una petizione online chiede il perseguimento penale anche dell’uomo che ha filmato il video. Nel frattempo il piccolo Oscar è sopravvissuto salvato da un passante, che lo ha portato all’ufficio SPA di Marsiglia, dove è tutt’ora ricoverato per una frattura alla zampina e ferite allo stomaco.

La redazione ha preferito non inserire nell’articolo il video della violenza su Oscar.

Fonte: dire giovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *