Veterinario denunciato: l'antirabbica era scaduta

Veterinario denunciato: l'antirabbica era scaduta

caneAmici di CGTV, ha somministrato ad un cane un vaccino antirabbico scaduto il 31 dicembre scorso, violando così il disposto di cui all’art. 443 del codice penale. Pregiudicata la copertura vaccinale nei confronti di una  malattia trasmissibile all’uomo. Il Personale del Nucleo operativo CITES del Corpo forestale, coadiuvato da personale del Servizio Veterinario dell’ASL della Spezia, ha segnalato all’Autorità giudiziaria il veterinario in questione, operante in città. il disposto penale è stato richiamato in quanto posto a tutela della salute animale ed umana, potenzialmente a rischio, nella fattispecie, essendo  la rabbia una malattia trasmissibile. Al veterinario, gli agenti e i medici del servizio veterinario dell’Asl spezzina sono arrivati grazie al passaporto dell’animale, un esemplare di labrador – riferisce il quotidiano La Nazione- che assieme alla padrona avrebbe dovuto partire alla volta di uno stato europeo. Proprio dai controlli effettuati sul passaporto dell’animale, recante la situazione sanitaria del cane e i vaccini effettuati, i medici hanno scoperto che il vaccino antirabbico somministrato all’animale era già scaduto, pregiudicando la “copertura”.

Clicca QUI per leggere intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *