Volontari di Sea Shepherd arrestati nelle Isole Faroe

Volontari di Sea Shepherd arrestati nelle Isole Faroe

imageAmici di CGTV non possiamo che essere vicini ai ragazzi dei Sea Shepherd dopo essere stati con i Cima Foundation alla scoperta dei cetacei e ammirato questi splendidi mammiferi.

Ieri, 30 agosto, quattordici volontari di Sea Shepherd Conservation Society, membri dell’equipaggio della Campagna in difesa dei globicefali, Operazione GrindStop 2014, sono stati arrestati ieri sull’isola feringia di Sandoy, dopo essere entrati in acqua per difendere i globicefali dal brutale massacro di massa noto come “grindadráp” o “grind” – I volontari si erano interposti tra il branco dei 33 globicefali e i loro assassini. Prima grind dall’inizio di Operazione GrindStop di Sea Shepherd.
Nonostante sia uno stato membro dell’Unione Europea e, pertanto, soggetto alle leggi e convenzioni che vietano il massacro di cetacei, la Danimarca ha ufficialmente mostrato il proprio supporto e la propria collaborazione diretta con gli assassini di cetacei feringi, inviando la propria Marina Militare a difendere, a fianco della polizia feringia, questo arcaico massacro di massa di cetacei compiuto nelle Isole Faroe.
Sea Shepherd si è recata immediatamente sul posto con il proprio equipaggio di terra e l’equipaggio a bordo dei motoscafi. Tuttavia, il branco di globicefali era già stato spinto dalle barche feringe molto vicino alla costa, e rimaneva poco tempo per evitare il massacro.

Sea Shepherd ha confermato che sei membri della propria squadra di terra e otto membri dell’equipaggio dei motoscafi sono stati arrestati. Inoltre, tre motoscafi, il Loki, il Mike Galesi e il B.S. Sheen , sono stati sequestrati dalla Marina danese.
Fonte Sea Shepherd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *